fbpx

Dove Investire Oggi e Su Cosa Investire nel 2024: Guida Completa ai Migliori Investimenti

Gratis il libro
Strategie per la Finanza Personale

Per i primi iscritti alla community Psicologia Finanziaria!
Disponibile anche su Amazon in formato cartaceo (€ 19,90) ed e-book (€9,90) al prezzo di € 19,90

Introduzione

Nel panorama economico attuale, caratterizzato da incertezze e continue evoluzioni, la domanda “dove investire oggi” e “su cosa investire nel 2024” è più attuale che mai. In questo articolo, esploreremo le migliori opportunità di investimento per il 2024, fornendo consigli pratici e approfondimenti per aiutarti a prendere decisioni informate e redditizie.

Ma prima di immergersi nel mondo degli investimenti, è essenziale definire con chiarezza i propri obiettivi finanziari. Questo processo inizia con una comprensione approfondita della propria situazione finanziaria attuale, con una precisa tracciatura delle entrate, delle uscite e del patrimonio netto. Un metodo efficace per ottenere questa panoramica è quello della partita doppia, come illustrato nel mio libro “Strategie per la Finanza Personale”, che al momento della pubblicazione di questo articolo è ancora disponibile gratuitamente.

Analisi della Situazione Finanziaria Attraverso la Partita Doppia

La partita doppia è un metodo contabile che prevede la registrazione di ogni transazione in due conti diversi, garantendo così un sistema di controllo incrociato che aumenta l’accuratezza dei dati finanziari. Questo metodo tipico della contabilità delle imprese, può essere adattato efficacemente anche alla gestione delle finanze personali.

Entrate, Uscite e Patrimonio: I Tre Pilastri della Finanza Personale

  1. Entrate: Le entrate comprendono tutti i flussi di denaro che entrano nel tuo bilancio, come stipendi, redditi da investimenti, affitti e qualsiasi altra forma di guadagno. È importante monitorare non solo l’ammontare delle entrate, ma anche la loro regolarità e sostenibilità nel tempo. Il metodo proposto nel libro “Strategie per la Finanza Personale” prevede l’applicazione dei principi di Robert Kiyosaki (rendite attive e passive, asset e liability) al sistema di partita doppia, con una personalizzazione del software gratuito GNUCash
  2. Uscite: Le uscite rappresentano tutte le spese, sia fisse che variabili:affitto, bollette, spese alimentari, abbonamenti, spese mediche, e qualsiasi altro tipo di spesa. Il sistema di partita doppia offre l’opportunità di avere un ottimo livello di dettaglio delle spese, con il sistema di conti e sottoconti, e questo sarà di grande aiuto per identificare aree in cui è possibile ridurre i costi.
  3. Patrimonio Netto: Il patrimonio netto è la differenza tra ciò che possiedi (attivi) e ciò che devi (passività). Gli attivi includono conti bancari, investimenti, immobili, mentre le passività comprendono debiti come prestiti o mutui. Avere una visione chiara del tuo patrimonio netto è fondamentale per pianificare gli investimenti futuri.

Utilizzare il Metodo della Partita Doppia per la Finanza Personale

Applicare il metodo della partita doppia nella gestione delle finanze personali significa registrare ogni entrata e uscita in due conti distinti: uno che rappresenta la fonte o la destinazione del denaro (ad esempio, conto corrente, conto di risparmio, carta di credito) e l’altro che rappresenta la natura dell’operazione (ad esempio, stipendio, spesa alimentare, pagamento mutuo). Questo sistema aiuta a mantenere un bilancio chiaro e dettagliato, facilitando l’identificazione di tendenze e aree di miglioramento.

Scarica adesso la tua copia gratuita del libro “Strategie per la Finanza Personale”!

Stabilire Obiettivi di Investimento Informati

Una volta che hai una comprensione chiara della tua situazione finanziaria, puoi iniziare a definire i tuoi obiettivi di investimento. Questi possono variare da obiettivi a breve termine, come massimizzare il rendimento della liquidità che deve essere mantenuta per fronteggiare eventuali emergenze, a obiettivi a lungo termine, come la pianificazione della pensione o l’acquisto di una casa.

Scegliere la Piattaforma di Investimento Giusta: Una Guida Completa

La scelta della piattaforma di investimento giusta è fondamentale per ogni investitore. Questa decisione incide non solo sulla facilità di gestione degli investimenti, ma anche sui costi complessivi e sul rendimento finale. La scelta potrà ricadere su una piattaforma di trading come Directa SIM, una banca tradizionale o una banca on line italiana come Fineco Bank, una piattaforma estera come Scalable Capital.

Ecco una guida dettagliata su come fare una scelta informata, inclusa una spiegazione sui regimi fiscali amministrato e dichiarativo.

Valutare le Caratteristiche della Piattaforma

  1. Usabilità: La piattaforma dovrebbe essere intuitiva e facile da usare. Una buona interfaccia utente e la disponibilità di un’app per smartphone molto efficiente sono fondamentali.
  2. Servizio Clienti: La qualità del servizio clienti è cruciale. Un buon supporto può fare veramente la differenza, soprattutto in situazioni di mercato complesse.
  3. Strumenti e Risorse: Cerca piattaforme che offrono strumenti di analisi, grafici, notizie di mercato aggiornate e risorse educative.
  4. Sicurezza: Assicurati che la piattaforma abbia robuste misure di sicurezza per proteggere i tuoi dati e i tuoi investimenti.

Valutare i Costi Evidenti e Nascosti

  1. Commissioni di Trading: Confronta le commissioni per ciascuna operazione. Alcune piattaforme offrono commissioni zero su determinati prodotti, spesso però dietro pagamento di un canone mensile di cui al punto seguente.
  2. Costi di Gestione: Verifica se ci sono costi di gestione annuali o mensili.
  3. Spread: Lo spread, ovvero la differenza tra il prezzo di acquisto e di vendita, può influenzare il costo delle operazioni: su alcune borse gli intermediari propongono commissioni bassissime, ma lo spread può diventare più costoso delle commissioni!
  4. Costi Nascosti: Attenzione a costi meno evidenti come commissioni per prelievi, depositi e distribuzione dividenti.

Regimi Fiscali: Amministrato vs Dichiarativo

  1. Regime Amministrato:
    • Funzionamento: In questo regime, l’intermediario (banca o broker) si occupa di calcolare, trattenere e versare le imposte sui guadagni di capitale direttamente all’Agenzia delle Entrate.
      • Vantaggi:
        • Semplicità e comodità: Non è necessario inserire questi dati nella dichiarazione dei redditi personale.
      • Svantaggi:
      • Minore controllo: Meno flessibilità nella gestione fiscale.
  2. Regime Dichiarativo:
    • Funzionamento: L’investitore è responsabile di dichiarare i propri guadagni di capitale nella dichiarazione dei redditi e di versare le relative imposte.
    • Vantaggi:
      • Controllo e flessibilità: Maggiore controllo sulla gestione fiscale.
      • Ottimizzazione fiscale: Possibilità di compensare plusvalenze e minusvalenze.
    • Svantaggi:
      • Maggiore complessità: Richiede una gestione attiva e conoscenza delle normative fiscali. Serve un commercialista (che può essere molto costoso)
      • Impegno temporale: Richiede tempo per la gestione delle dichiarazioni.

Considerazioni Finali

  • Prova Prima di Scegliere: Utilizza la versione demo della piattaforma per capire se soddisfa le tue esigenze.
  • Recensioni e Feedback: Leggi recensioni e cerca feedback di altri utenti per avere un’idea più chiara della reputazione e dell’affidabilità della piattaforma.
  • Adattabilità alle Tue Esigenze: Assicurati che la piattaforma si adatti al tuo stile di investimento, sia che tu sia un trader attivo o un investitore a lungo termine.
  • Diversificazione: Considera la possibilità di usare più di una piattaforma per diversificare i tuoi investimenti e ridurre i rischi.

Prodotti Finanziari a Capitale Garantito: Conti Deposito e Buoni Fruttiferi Postali

Nel panorama degli investimenti, i prodotti finanziari a capitale garantito come i conti deposito e i buoni fruttiferi postali rappresentano delle opzioni considerate sicure per molti investitori. Tuttavia, è fondamentale comprendere che la garanzia di capitale in senso assoluto non esiste, poiché vi è sempre un rischio legato all’emittente. Inoltre, questa garanzia tende a ridurre l’aspettativa di rendimento.

Conti Deposito

I conti deposito sono prodotti bancari che offrono agli investitori un tasso di interesse in cambio del deposito di una somma di denaro per un periodo prestabilito. Sono considerati uno strumento di investimento a basso rischio per diverse ragioni:

  1. Sicurezza: Generalmente, i conti deposito sono coperti da sistemi di garanzia dei depositi fino a un certo importo, il che significa che in caso di insolvenza della banca, il capitale fino a quella soglia è protetto.
  2. Flessibilità: Esistono diverse tipologie di conti deposito, da quelli liberi, che permettono il prelievo del denaro in qualsiasi momento, a quelli vincolati, che offrono tassi di interesse maggiori in cambio della immobilizzazione del capitale per un periodo definito.
  3. Rendimento: Sebbene i tassi di interesse offerti siano generalmente bassi, specialmente in periodi di tassi d’interesse bassi a livello globale, i conti deposito offrono un rendimento prevedibile e costante.

Buoni Fruttiferi Postali

I buoni fruttiferi postali (BFP) sono prodotti di risparmio emessi da Poste Italiane. Presentano caratteristiche di sicurezza e rendimento che li rendono attraenti per una fascia di investitori prudenti:

  1. Garanzia: I BFP sono garantiti dallo Stato italiano, il che li rende particolarmente sicuri in termini di rischio di credito. Tuttavia, è importante ricordare che anche lo Stato può trovarsi in difficoltà finanziarie e non rimborsare, sebbene ciò sia estremamente raro.
  2. Rendimento: Il rendimento dei BFP è generalmente fisso o indicizzato all’inflazione. Tuttavia, i tassi di interesse tendono ad essere bassi, riflettendo la loro natura di investimento a basso rischio.
  3. Flessibilità: Alcuni tipi di BFP permettono il rimborso anticipato senza penalità dopo un certo periodo di tempo, offrendo così una certa liquidità all’investitore.

La Garanzia di Capitale e il Rischio Emittente

Nonostante la percezione di sicurezza, è cruciale comprendere che nessun investimento può garantire il capitale in senso assoluto. Il rischio emittente, ovvero il rischio che l’ente emittente del prodotto finanziario (banca o Stato) possa trovarsi in difficoltà, esiste sempre. Inoltre, in scenari di crisi finanziaria estrema, anche i sistemi di garanzia dei depositi possono essere messi alla prova.

Dobbiamo anche sottolineare qui come anche le polizze vita di investimento, considerate uno degli investimenti più sicuri, possono finire sotto stress importante in situazioni di improvvisa impennata dell’inflazione, come accaduto tra il 2022 e il 2023. Eurovita, una Compagnia di Assicurazioni sulla Vita, con 15 miliardi di risparmi di investitori, in gravi difficoltà finanziarie, è stata commissariata dall’Autorità per le Assicurazioni (IVASS) e i rimborsi di capitale agli investitori sono stati congelati per quasi un anno.

Compromesso tra Sicurezza e Rendimento

I prodotti a capitale garantito tendono ad offrire rendimenti più bassi rispetto ad altre opzioni di investimento più rischiose. Questo è il risultato del compromesso tra sicurezza e rendimento: maggiore è la sicurezza di un investimento, minore è il potenziale di rendimento: è sempre quindi necessario bilanciare il desiderio di sicurezza con le aspettative di rendimento.

Investire in Obbligazioni

Le obbligazioni sono uno strumento finanziario utilizzato sia da entità governative che da aziende per raccogliere capitali. Funzionano come un prestito: l’investitore presta denaro all’emittente dell’obbligazione, che a sua volta si impegna a restituire il capitale alla scadenza prestabilita, oltre a pagare interessi periodici, noti come cedole.

Caratteristiche Principali delle Obbligazioni:

  1. Cedola: È l’interesse pagato dall’emittente all’investitore. Può essere a tasso fisso o variabile.
  2. Scadenza: È la data in cui l’obbligazione arriva a termine e il capitale investito viene restituito.
  3. Prezzo: Può essere a valore nominale (il valore iniziale dell’obbligazione) o di mercato (che può variare in base a diversi fattori).
  4. Rendimento: Dipende dal tasso della cedola e dal prezzo di acquisto dell’obbligazione.

Vantaggi delle Obbligazioni:

  1. Flussi di Reddito Prevedibili: Le cedole offrono un flusso di entrate periodico.
  2. Diversificazione: Possono ridurre il rischio in un portafoglio diversificato.
  3. Sicurezza Relativa: Sono generalmente meno rischiose delle azioni.

Rischi delle Obbligazioni:

  1. Rischio di Credito: Rischio che l’emittente non sia in grado di pagare gli interessi o restituire il capitale.
  2. Rischio di Mercato: Il valore dell’obbligazione può diminuire se i tassi di interesse aumentano.
  3. Rischio di Liquidità: Alcune obbligazioni possono essere difficili da vendere rapidamente.
  4. Rischio di Inflazione: L’inflazione può erodere il valore reale degli interessi ricevuti.

Le obbligazioni possono essere un’opzione di investimento relativamente sicura, specialmente se emesse da entità affidabili. Tuttavia, non sono esenti da rischi. Si deve sempre valutare attentamente il profilo di rischio e la solvibilità dell’emittente, ma soprattutto si deve fare attenzione alle obbligazioni a lunga scadenza, perché una variazione dei tassi di interesse, come successo negli anni 2022-2023, a seguito di una forte ascesa dell’inflazione, può abbattere notevolmente il valore dell’obbligazione stessa!

Al momento della pubblicazione di questo articolo, è tornato interessante investire in obbligazioni a reddito fisso, perché i tassi di interesse sono saliti: si possono ottenere quindi rendimenti tra il 3,5% e il 5% netto, in base alla durata delle obbligazioni.

Gli ETF: uno strumento di investimento sempre più popolare e diffuso

Gli ETF, o Exchange-Traded Funds, rappresentano una delle innovazioni più significative nel panorama degli investimenti moderni. Questi strumenti finanziari combinano la flessibilità delle azioni con la diversificazione dei fondi, offrendo agli investitori un modo efficiente e accessibile per accedere a una vasta gamma di asset.

La Natura e la Struttura degli ETF

Gli ETF sono fondi che replicano l’andamento di un indice, un settore specifico, una classe di asset o una strategia di investimento. A differenza dei fondi comuni di investimento, gli ETF sono negoziati in borsa, il che significa che possono essere acquistati e venduti come azioni durante le ore di mercato. Questa caratteristica conferisce agli ETF una trasparenza e una flessibilità di trading superiore rispetto ai fondi tradizionali.

Vantaggi degli ETF

  1. Diversificazione: Uno dei principali vantaggi degli ETF è la loro capacità di offrire una diversificazione istantanea. Con un singolo acquisto, gli investitori possono ottenere esposizione a un intero indice o settore, riducendo il rischio specifico di singole azioni o obbligazioni.
  2. Costi Ridotti: Gli ETF tendono ad avere costi di gestione più bassi rispetto ai fondi comuni di investimento. Questo è dovuto principalmente alla loro natura passiva, poiché molti ETF sono progettati per replicare passivamente gli indici di riferimento senza la necessità di una gestione attiva.
  3. Trasparenza e Semplicità: Gli ETF offrono una struttura semplice e trasparente. Gli investitori possono facilmente comprendere in cosa stanno investendo e monitorare il valore del loro investimento in tempo reale.
  4. Flessibilità e Liquidità: La negoziazione in borsa degli ETF consente agli investitori di acquistare e vendere quote in qualsiasi momento durante le ore di mercato, offrendo una liquidità simile a quella delle azioni.

Considerazioni importanti

Nonostante i numerosi vantaggi, gli ETF richiedono un’attenta considerazione. È importante valutare:

  • L’Indice o il Settore di Riferimento: Gli ETF possono replicare una varietà di indici o settori. Gli investitori dovrebbero scegliere ETF che si allineano con i loro obiettivi di investimento e il loro profilo di rischio.
  • Rischio di Mercato: Come per qualsiasi investimento in titoli, gli ETF sono soggetti al rischio di mercato. La diversificazione offerta da un ETF può mitigare, ma non eliminare, questo rischio.

Gli ETF in definitiva rappresentano uno strumento versatile e potente per gli investitori moderni. Offrono un accesso semplice e a costi contenuti a diversi mercati e settori, rendendoli ideali sia per gli investitori principianti che per quelli più esperti. Tuttavia, come per ogni strumento finanziario, è fondamentale un approccio informato e ponderato, tenendo conto dei propri obiettivi di investimento e della propria tolleranza al rischio.

Una nota finale: di solito le banche e i consulenti finanziari non propongono ETF in prima battuta ai loro clienti e la spiegazione è semplice. Sugli ETF non guadagnano in commissioni di gestione come fanno con i Fondi Comuni di Investimento!Strategie di investimento a lungo termine

Si deve avere una visione a lungo termine

Una visione a lungo termine è fondamentale per ottenere successo negli investimenti. Gli investimenti a breve termine possono essere rischiosi e volatili, mentre gli investimenti a lungo termine offrono una maggiore stabilità e opportunità di crescita nel tempo.

La diversificazione del portafoglio è un elemento chiave per ridurre il rischio degli investimenti a lungo termine. Investire in una varietà di asset, come azioni, obbligazioni, ETF e immobili, può aiutare ad attenuare le perdite in caso di crollo di un settore specifico. La diversificazione consente anche di beneficiare delle opportunità offerte da diversi settori o classi di attività.

Selezionare investimenti a lungo termine promettenti richiede una ricerca approfondita e una valutazione accurata. È importante analizzare le performance passate dell’azienda o del settore, nonché i suoi fondamentali finanziari. Considera fattori come la solidità finanziaria dell’azienda, la sua posizione competitiva nel mercato e le sue prospettive future.

Inoltre, consulta fonti affidabili come rapporti finanziari ufficiali o analisi indipendenti per ottenere informazioni accurate sui potenziali investimenti. Ricorda che l’investimento a lungo termine richiede pazienza e disciplina. Non lasciarti influenzare dalle fluttuazioni giornaliere del mercato, ma piuttosto mantieni una prospettiva a lungo termine e fai regolarmente una revisione del tuo portafoglio.

Nella prossima sezione, esploreremo settori e aziende promettenti su cui concentrarsi per ottenere investimenti redditizi e sicuri.

Settori promettenti per gli investimenti

Quando si tratta di investire, è importante identificare settori promettenti che offrano opportunità di crescita nel lungo termine. Analizzare i settori in crescita può aiutarti a individuare le tendenze future e le innovazioni di settore che potrebbero influenzare positivamente il rendimento dei tuoi investimenti.

Uno dei settori promettenti attuali è quello delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT). Con l’avanzamento della tecnologia, sempre più aziende richiedono soluzioni innovative per migliorare la loro efficienza operativa. Investire in aziende che sviluppano software, servizi cloud o intelligenza artificiale potrebbe rivelarsi redditizio nel lungo termine.

Un altro settore da considerare è quello delle energie rinnovabili. Con l’aumento della consapevolezza ambientale e la necessità di ridurre le emissioni di gas serra, le energie rinnovabili stanno guadagnando terreno come alternativa sostenibile alle fonti energetiche tradizionali. Investire in aziende che producono energia solare, eolica o idroelettrica potrebbe essere una scelta intelligente per il futuro.

Oltre a questi settori, ci sono molte altre opportunità di investimento promettenti da esplorare. Ad esempio, il settore sanitario sta vivendo una crescita significativa grazie all’invecchiamento della popolazione e all’aumento delle spese sanitarie. L’industria del turismo è un altro settore in crescita, poiché sempre più persone desiderano viaggiare e scoprire nuove destinazioni: tuttavia è un settore che soffre in modo intenso nei casi di crisi geopolitiche ed eventi pandemici, ed i casi recenti devono farci riflettere.

Per identificare settori promettenti, tieni d’occhio le tendenze di mercato e le innovazioni tecnologiche, che trovi nei report di settore o partecipa a conferenze o webinar con esperti del settore per rimanere aggiornato sulle opportunità emergenti. Ricorda che la diversificazione del portafoglio è fondamentale anche quando si investe in settori promettenti, per ridurre il rischio complessivo.

Selezione di aziende promettenti

Una volta identificati i settori promettenti, è importante selezionare le aziende che hanno il potenziale di crescita nel lungo termine. Ci sono diversi criteri che puoi considerare per valutare il potenziale di crescita di un’azienda.

Innanzitutto, analizza i fondamentali finanziari dell’azienda. Guarda i suoi bilanci, i flussi di cassa e gli utili passati. Cerca aziende con una solida base finanziaria e una storia di redditività stabile nel tempo.

Se hai imparato a usare la Partita Doppia per la tua Finanza Personale, come descritto nel libro gratuito (per adesso) Strategie per la Finanza Personale, avrai anche appreso alcune nozioni utili per capire un bilancio di un’azienda.

Dopodiché considera anche la posizione competitiva dell’azienda nel suo settore. Valuta la sua capacità di adattarsi ai cambiamenti del mercato e la sua capacità di innovazione. Le aziende che sono leader nel loro settore o che hanno un vantaggio competitivo distintivo potrebbero avere maggiori possibilità di successo nel lungo termine.

Infine, monitora attentamente le tue scelte di investimento e gestisci il tuo portafoglio in modo attivo. Mantieni un occhio sulle performance delle aziende in cui hai investito e fai regolari revisioni del tuo portafoglio. Se necessario, apporta modifiche alle tue posizioni in base all’evoluzione del mercato o ai cambiamenti nelle condizioni economiche.

Ricorda che l’investimento comporta sempre un certo grado di rischio. Non esistono garanzie di rendimenti positivi, ma con una ricerca accurata e una gestione oculata del portafoglio, puoi aumentare le tue probabilità di ottenere investimenti redditizi nel lungo termine.

Investire richiede tempo, pazienza e disciplina. Non aspettarti risultati immediati, ma piuttosto adotta una prospettiva a lungo termine. Con una pianificazione oculata e una gestione attenta, puoi aumentare le tue probabilità di ottenere investimenti redditizi e sicuri nel corso del tempo.

Spero che questo articolo ti abbia fornito consigli utili su come investire in modo redditizio e sicuro. Ricorda sempre di fare le tue ricerche e prendere decisioni informate

Dimenticavo: il migliore investimento che puoi fare è sulla tua EDUCAZIONE FNANZIARIA, e noi di Psicologia Finanziaria siamo qui per questo!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Leggi anche

Regola del 50/30/20: recensione di un libro inutile

In questo articolo, sfatiamo la popolare regola del 50/30/20 nella gestione delle finanze personali e sottolineiamo l'importanza di tracciare tutte le entrate e le uscite attraverso il sistema della partita doppia. Discutiamo come GNUCash possa fornire una rappresentazione accurata e dettagliata delle finanze, permettendo decisioni finanziarie più informate e mirate.

Ludopatia e pensiero magico nei giovani calciatori: il lato oscuro della psicologia del denaro

Qualche giorno fa stavo ascoltando gli opinionisti di una trasmissione sportiva di una nota piattaforma di streaming che discutevano animatamente dell'ennesimo scandalo del calcio italiano: le scommesse dei giovani calciatori Fagioli e Tonali, e probabilmente anche di molti altri. E...

Emozioni e Denaro: Introduzione alla Finanza Comportamentale

La comprensione delle proprie finanze può sembrare un percorso che si snoda attraverso numeri, grafici e previsioni. Ma il brand stesso di questo servizio, "Psicologia Finanziaria", fa immediatamente intuire che le finanze personali e gli investimenti sono fortemente influenzati...

Trading e Investimento: Rischi e Opportunità

Il trading e l'investimento sono due strategie finanziarie distinte che spesso vengono confuse o utilizzate come sinonimi: queste due pratiche, tuttavia, si riferiscono a due approcci molto diversi per interagire con i mercati finanziari. Cos'è il Trading? Il trading consiste nell'acquisto...

La Psicologia del Denaro

La psicologia del denaro è un campo di studio affascinante e complesso che esplora come le nostre convinzioni, atteggiamenti e comportamenti influenzano le nostre decisioni finanziarie. Vediamo quindi nel dettaglio come l'ansia da soldi, la gestione dello stress finanziario...

Come eliminare i debiti: Psicologia e Difficoltà Finanziarie

Come eliminare i debiti: le implicazioni psicologiche dell'indebitamento, strategie di estinzione e valutazione della propria situazione finanziaria.